biscotti/ dolci

Sablè viennois di Hermé – il biscotto che si credeva un pasticcino!


Buongiorno a tutti!
L’altro giorno pensavo alla mia biblioteca culinaria alquanto fornitissima da far invidia ad una libreria, anche se per la verità sono sempre alla ricerca di libri nuovi!
Il mio ultimo acquisto, come vi avevo accennato qui, è stato il libro di C.Felder “Patisserie”, enorme e pesante stile vocabolario, con la sua bella copertina colorata di fucsia e con all’interno ricette superbe … e così ultimamente mi è scattato il “trip” di pasticceri francesi e di conseguenza scatta la ricerca dei loro libri quasi tutti in lingua originale!
E quindi dopo Felder incomincia ad intrigarmi anche lui P. Hermé, da non confondere con il noto marchio fashion  “Hermes Paris” le cui borse, che io trovo divine, non sono alla portata di noi comuni mortali ma questo è un altro capitolo; quindi dicevo? ah si parlavo di P.Hermè e così è scattata la ricerca on-line di suoi libri e mi sono imbattuta in questo libro, ammazza quanto costa!!!!!
Presa dall’euforia del momento stavo facendo il gesto scellerato di acquistarlo ma poi ci ho ripensato, in fondo mica voglio diventare una pasticcera VIPS , anche se per un momento ho sognato di esserlo e quindi a malincuore mi sono ridimensionata e limitata a spulciare il web alla ricerca di sue ricette ed è qui che ha inizio il dramma!
Di una stessa ricetta ho trovato più versioni ma come è possibile???
Per fortuna dopo tanto girare, girare e nel frattempo mi stavano anche girando 😀 mi sono imbattuta nel suo blog   che è una garanzia e poi è pugliese come me quindi super simpatica 🙂 e nella ricetta di Paola, mi sono accertata che fosse la “ricetta originale” di Hermé.
Lo so, qualcuno non considererà questa ricetta da pasticcere stellato ma credetemi sono pasticcini a dir poco sublimi, belli corposi di quelli che quando li mangi ti senti appagata!
E poi sono perfetti se avete da smaltire gli albumi avanzanti ma come dice Paola “non chiamateli pasticcini del riciclo” mentre io aggiungo “non chiamateli banalmente biscotti”.

Sablè viennois di P.Hermé

Ingredienti
190 gr di burro (importante: che sia fresco e di buona qualità, sarà lui a rendere profumati e strepitosi questi pasticcini)
80 gr di zucchero superfino o zucchero a velo
230 gr di farina
30 gr di albumi
1 gr di sale
1 bacca di vaniglia
Preparazione
In una terrina montare il burro morbido con il sale, incorporare lo
zucchero e continuare a montare fino ad ottenere un composto spumoso e bianco;
unire i semini di vaniglia e gli albumi e continuare a montare bene;
unire poco alla volta la farina amalgamandola velocemente e bene, a questo
punto l’impasto è pronto;
riempire una sac à poche con bocchetta a stella e formare i pasticcini
della forma che vogliamo;
cuocerli in forno preriscaldato a 180° per circa 10-12 minuti (dipende
ovviamente dal forno).
NOTA: volendo si possono decorare prima di infornarli con un trito di nocciole-mandorle-pistacchi
oppure una volta cotti si possono immergere per metà nel cioccolato fuso oppure
semplicemente spolverizzati con zucchero a velo





Con questa ricetta dolce partecipo a Get an Aid in the Kitchen di Cucina di Barbara 
e al contest di Officina del Cibo di Barbara e Luna

Bon appètit!

You Might Also Like

32 Comments

  • Reply
    pagnottella
    11 luglio 2012 at 9:54

    Anch'io puglieseeeee :)))
    Ma che cicciottini e carini questi biscoCCini 😉
    Baci

    • Reply
      Cucina di Barbara
      11 luglio 2012 at 17:23

      Ammazza quanto sono belli questi biscotti! grazie mille carissima per partecipare ad entrambi i miei contest 🙂 in un colpo solo!
      Baci,
      Barbara

  • Reply
    Federica
    11 luglio 2012 at 9:59

    Un biscotto che si crede un pasticcino e A RAGIONE! Sono splendiderrimi! Quasi quasi sfido la sac à poche 🙂 Un bacione, buona giornata

  • Reply
    Patrizia
    11 luglio 2012 at 10:00

    Sono divini!! Ecco, l'ho detto!! Questi biscottini o pasticcini o sablè, chiamiamoli come ci pare, sono una vera dilizia!! Ti sono venuti alla perfezione e credo che se Hermè li vedesse gli prenderebbe un colpo!!! Bravissima cara e ora a arrivo subito per un caffè!!

  • Reply
    Ingegnere in cucina
    11 luglio 2012 at 10:45

    Ehi sono pienamente d'accordo con te, soprattutto se pensi che non vado matta per i pasticcini cremosi/pannosi e così via, io sono più per il semplice rustico, ma sono sicura che saranno profumatissimi!
    promossa a pieni voti! Hai mai provato a fare i biscottini viennesi a S?

  • Reply
    Rosaria
    11 luglio 2012 at 11:10

    wow..sono bellissimi!!

  • Reply
    Claudia
    11 luglio 2012 at 11:12

    Ed io che non uso burro che faccio????? uffa.. vabbè mangiarne un paio non mi causerà nessun problema… Un baciotto .-)

  • Reply
    Tortino al Cioccolato
    11 luglio 2012 at 11:59

    ma ke buoniiiiiiiii

  • Reply
    Federica Simoni
    11 luglio 2012 at 12:42

    Ros questi pasticcini sono a dir poco spettacolari!!!è sempre un piacere passare a trovarti!!!!!!!!!!!baciiiiii

  • Reply
    Le Ricette di Tina
    11 luglio 2012 at 14:17

    Ciaoo li avevo visti su fb e ammirati,ora ho scoperto che son i tuoi..troppo brava!!!

  • Reply
    Simo
    11 luglio 2012 at 16:37

    ma quanto sono belli! perfetti, davvero!
    Non oso pensarli inzuppati nel latte freddo………………..

  • Reply
    Cristina
    11 luglio 2012 at 23:23

    e faceva bene a darsi delle arie!!! Guarda quant'è bello!! Certo che non si è fatto da solo, quindi complimenti alla pasticcera, sono perfetti!!!

  • Reply
    la Peste impasta
    12 luglio 2012 at 6:26

    e fa bene a credersi un pasticcino questo bel biscotto 😀

  • Reply
    Chiara Giglio
    12 luglio 2012 at 20:38

    così cicciottino mi piace proprio ! Un bacione…

  • Reply
    elenuccia
    13 luglio 2012 at 11:13

    Posso chiamarli delizie??? :DDD

  • Reply
    Antonella
    13 luglio 2012 at 15:17

    Sono deliziosi e mi piacciono molto anche le foto, rendono perfettamente l'idea della loro consistenza friabile e golosa. Mi sono unita ai tuoi lettori fissi, hai un blog bellissimo. Ciao.
    Antonella di cioccomela.blogspot.it

  • Reply
    Lory B.
    16 luglio 2012 at 11:46

    Ma sono bellissimi 🙂 e tu sei stata bravissima :), sono perfetti!!!
    Complimenti di cuore per queste meravigliose coccole!!!!!
    Bacioni grandi!!!!

  • Reply
    Le Ricette di Tina
    16 luglio 2012 at 13:36

    Carissima ciaooo!Buona settimana un abbraccio

  • Reply
    pennaeforchetta
    17 luglio 2012 at 23:55

    Senti …io non sono pugliese ma mi piacciono tantissimo i pasticceri francesi (e lo sai :-P) vado bene lo stesso? posso passare da te per la merenda? :-DDD

  • Reply
    Rosa-kreattiva
    19 luglio 2012 at 14:42

    ciao ti ho conosciuta per caso e il tuo blog ha un tocco in più che lo rende speciale 🙂 da oggi hai una fans in più se ti va vienimi a trovare ciao rosa

  • Reply
    Patty
    27 luglio 2012 at 10:28

    Meravigliosi: domanda..ma prima di passarli in forno li fai stare un po' in frigo per far riprendere il burro o non c'è bisogno? Voglio farli anche io al più presto. Ho una scatafasciata di albumi da usare. Tanto belli e buoni!
    Pat

    • Reply
      ricordietradizioni
      27 luglio 2012 at 10:39

      Grazie 🙂 allora io non li ho fatti riposare in frigo, li ho subito infornati…però secondo me dato il caldo che c'è adesso magari tra un'infornata e l'altra mettili in frigorifero! vedrai quanto sono buoni!!!

  • Reply
    Luna Nera Azzurra
    20 agosto 2012 at 13:57

    quasi quasi sento il profumo da qui! 🙂 brava sono stupendi!

  • Reply
    Pippi
    3 ottobre 2012 at 9:58

    voglio farli anche io..se si sente il burro mi fanno impazzire..

  • Reply
    ANNA
    4 ottobre 2012 at 13:38

    Biscotti da pasticceria !

  • Reply
    Stefania
    15 ottobre 2012 at 14:17

    non conoscevo questa delizia di biscotti, li voglio provare. Un abbraccio grande

  • Reply
    Simona Mirto - tavolartegusto.it
    15 ottobre 2012 at 14:25

    semplicemente favolosi! a merenda allora sono da te:* un abbraccio cara ros:)

  • Reply
    LaDolceIlaria IlariaCarrese
    15 ottobre 2012 at 15:07

    Sono deliziosi questi biscottini!!ti seguo con piacere!!!

  • Reply
    Assunta
    15 ottobre 2012 at 16:34

    Sono stupendi, bravissima!!! :-))

  • Reply
    Dana et Dana
    15 ottobre 2012 at 17:53

    Finalmente sono diventata una tua sostenitrice!!!
    Ma che buoni questi biscotti!!!
    Anche io ho una libreria di cucina ben fornita e sono sempre alla ricerca di nuovi libri!!!!
    Baci e a presto

    Dana et Dana

  • Reply
    Italians Do Eat Better
    15 ottobre 2012 at 19:18

    Hermé: un nome, una garanzia! Sono favolosi, questi li faccio di sicuro!

  • Reply
    I sognatori di Cucina e nuvole
    16 ottobre 2012 at 9:15

    ma sono pasticcini!

  • Leave a Reply