biscotti/ dolci

Shortbread con bacche di Goji

E finalmente ho preso coraggio ed ho realizzato questo temutissimo biscotto a prova di “colesterolo”!!
Lo shortbread tipico biscotto scozzese molto diffuso nel Regno Unito; un biscotto pericolosissimo per l’alta quantità di burro utilizzato, se siete a dieta lasciate perdere questo biscotto non fa per voi!
La prova assaggio è stata a dir poco favolosa, risultato?
Friabilissimo e burrosissimo, si scioglie praticamente in bocca lasciandoti quella sensazione di completo appagamento!
Per me è il Biscotto con la B maiuscola!!!!
La ricetta originale prevede che lo spessore di questo biscotto sia bello notevole, io mi sono limitata un pò, non volevo sentirmi troppo in colpa nel mangiarli :-P, inoltre vanno bucherellati in superficie ma io l’ho dimenticato, ma ovviamente ciò non pregiudica assolutamente la riuscita di questa goduria unica!
Alla ricetta base ho aggiunto le bacche di goji questo piccolo frutto rosso che mi incuriosisce molto!
 
Shortbread con bacche di Goji
(tratta da una ricetta di Martha Stewart)
 
Ingredienti
130 gr di farina
113 gr di burro
45 gr di zucchero a velo
un pizzico di sale
una manciata di bacche di Goji
Preparazione
In una ciotola
mescolare la farina e il sale;
nel frattempo
montare a forte velocità con la frusta il burro ammorbidito a temperatura
ambiente sino a quando risulterà bianco e ben montato; questa operazione
richiede un po’ di tempo ma è necessaria;
a questo punto
unire lo zucchero a velo continuando sempre a fare andare la frusta;
aggiungere la
farina in una volta sola amalgamandola con una spatola e per ultimo aggiungere
le bacche di goji;
otterremo così un
impasto molto morbido;
stendere l’impasto
con le mani su carta da forno ad uno spessore di circa 1 cm e metterlo a riposare in
frigorifero per circa mezz’ora;
a questo punto con
un taglia biscotti ricavare dei dischi che metteremo su una teglia rivestita
con carta da forno e con i rebbi di una forchetta praticare dei fori sulla
superficie;
rimettere a
riposare per circa 1 ora in frigorifero o meglio in freezer per circa 10 minuti;
cuocere in forno
preriscaldato alla temperatura di 150/160°C per circa 20/30 minuti o comunque
sino a quando si colorano leggermente, non vanno cotti troppo;
far raffreddare
completamente.
Note:
Questi biscotti non vanno assolutamente stracotti!!
Appena sfornati sono molto delicati quindi si consiglia di non toccarli, una volta raffreddati assumeranno la giusta consistenza.
Chiusi in un contenitore di latta si conservano anche per due settimane rimanendo sempre friabili!
Qualche notizia su queste curiose bacche.
Per migliaia di anni questo frutto è stato amato e coltivato dalle popolazioni del Tibet e dell’Himalaya; chiamato “frutto della longevità”, il Goji è considerato un potente integratore naturale che rafforza il nostro sistema immunitario ed è considerato tra i cibi naturali più ricchi di antiossidanti.
Lycium Barbarum o più comunemente Bacche di Goji crescono spontaneamente nelle valli Himalayane, della Mongolia, del Tibet e nelle province della Cina, e nel mondo orientale è considerata una potente risorsa anti-invecchiamento.
Essi contengono più beta-carotene delle carote, più ferro degli spinaci e più proteine dei cereali; hanno 21 tracce di minerali incluso il germanio considerato un elemento chimico efficace nella lotta contro le malattie cellulari e che si trova raramente in altri cibi naturali.
Queste minuscole bacche contengono 18 aminoacidi, vitamina E e 500 volte la quantità di vitamina C di quella contenuta nelle arance, vitamina B1, B2 e B6 utili alla rigenerazione di nuove cellule ed al corretto funzionamento del sistema nervoso.
Insomma se siete curiosi, cercate sul web ulteriori notizie!!!

 

Vi auguro una buona giornata e vi do appuntamento con la prossima ricetta ^_^

 

You Might Also Like

26 Comments

  • Reply
    Chiara Giglio
    19 febbraio 2013 at 14:19

    altamente pericolosi lo sono di certo per la mia dieta, altamente golosi anche ! Cercherò queste bacche, ne ho sentito tanto parlare ma ancora non le ho viste..Un abbraccio !

  • Reply
    Federica
    19 febbraio 2013 at 14:29

    Posso venire da te per il tè delle cinque?
    Già buonissimi gli shortbread, con quelle preziose bacche rosse li hai resi a dir poco strepitosi 🙂 Un bacione, buona serata

    P.S: due settimane?!?!? sotto chiave :)))

  • Reply
    Loredana
    19 febbraio 2013 at 14:46

    Arrivo in anticipo e inizio a sgranocchiare qualche biscotto!
    Le bacche non le ho ancora trovate, ma anche senza sono sicura che non mi deluderanno! 😉

  • Reply
    Claudia
    19 febbraio 2013 at 15:01

    E ma allora mi vuoi proprio male tu!!!! non posso usare burro.. questi biscotti sono OUT per me sigh! li immagino che si sciolgono letteralmente in bicca.. e poi con quelle bacche che sto vedendo tanto in giro ultimamente.. chissà che buoni! Cattivaaaaaaaaaaaaaaaa .-).. ihhihihi smack

    • Reply
      ricordietradizioni
      19 febbraio 2013 at 16:00

      nuuuuuuuu mi dispiace!!! ti direi di sostituire con olio ma non sarebbe la stessa cosa!!!

  • Reply
    simona
    19 febbraio 2013 at 15:33

    Gli shortbread sono eccezionali e burrosi o meno meritano troppo! unico neo non so contrallarmi e c'è il rischio che spariscano velocemente:D! mi piace il tocco di goji molto originale e goloso! Brava Ros! adesso però passami un biscotto!!! io arrivo col caffè:* ti abbraccio tesoro:**

  • Reply
    Valentina Marangoni
    19 febbraio 2013 at 15:46

    Ciao, non sono come sono arrivata da te ma sono contenta di esserci capitata 🙂
    Mi unisco volentieri ai tuoi lettori!
    Bellissimo il post di questi biscotti e grazie per le info sulle bacche di Goji, non le conoscevo 😉
    Valentina

  • Reply
    Simo
    19 febbraio 2013 at 16:14

    conosco le maravigliose bacche in questione, le mangio spesso e le utilizzo anche io nei dolci!
    hai preparato dei biscottini davvero stupendi, bravissima!!!!!!!!!!!!!!
    un bacione

  • Reply
    Giovanna Bianco
    19 febbraio 2013 at 16:57

    Le bacche di goji non penso di trovarle, come le posso sostituire. Mi piacciono veramente tanto i tuoi biscotti. Bravissima.

    • Reply
      ricordietradizioni
      19 febbraio 2013 at 19:40

      Giovanna puoi sostituire le bacche di goji con i cranberries disidratati, sono altrettanto buoni!

  • Reply
    Günther
    19 febbraio 2013 at 21:44

    nei biscotti ci guadagnano i goji

  • Reply
    Lory B.
    20 febbraio 2013 at 9:23

    Che tentazione!!! Conosco la bontà di questi irresistibili biscotti, ogni tanto dobbiamo pur concederci un dolcino!!! 🙂
    Meravigliosa anche l'aggiunta delle preziose bacche!!
    Un bacio grande!!!!

  • Reply
    Stefania Benedetti
    20 febbraio 2013 at 10:33

    ma che belli, solo una curiosità queste bacche dove le trovi? forse lo hai scritto e mi è sfuggito

  • Reply
    Mariangela Circosta
    20 febbraio 2013 at 13:58

    Ottimi sicuramente, bravissima, sono molto belle anche le bacche!

  • Reply
    carla
    20 febbraio 2013 at 14:06

    E ti sono venuti benissimo!!!
    Prima o poi mi lascio corrompere pure io!!!
    Baci

  • Reply
    Alessandra Barbone
    20 febbraio 2013 at 16:12

    sono dei biscotti fantastici!

  • Reply
    elena
    20 febbraio 2013 at 16:50

    Che bella ricetta! ragazze le bacche di Goji sono fenomenali, danno tanta energia ve le consiglio. io mi rifornisco sempre qui, su http://www.bacchedigoji.com … il succo è buonissimo! Ciao!

  • Reply
    Dana
    20 febbraio 2013 at 18:14

    Anche se combatto con il mio colesterolo apprezzo molto questo tipo di biscotto burroso. Grazie per le notizie sulle bacche, le conoscevo solo di nome ma non immaginavo avessero tante proprietà.
    Per quanto riguarda il mio blog era da tempo che volevo cambiare immagine ma anche sede, un po' lungo da spiegare ma non voglio perdere la vostra preziosa amicizia. Perderò i miei 608 iscritti ma non posso fare altrimenti se voglio che chi mi seguiva regolarmente possa avere i miei aggiornamenti. Ricomincio da zero.
    A presto, spero ti riscriverai. Un abbraccio.

  • Reply
    Artù
    20 febbraio 2013 at 21:42

    Questi biscotti prima o poi li voglio provare…chissà magari già da domani….non saprei dove trovare le bacche che hai segnalato, ma potrei sostituire con altro, vero???

    complimenti!

  • Reply
    Luca Monica
    22 febbraio 2013 at 15:50

    Devono essere una vera coccola…prima o poi mi devo lasciar convincere a provarli….

    A presto
    Monica

    (fotocibiamo)

  • Reply
    Inco
    23 febbraio 2013 at 21:58

    Passo per augurarti una buona domenica e ti rubo un biscottino.
    Notte!
    Inco

  • Reply
    Federica Simoni
    7 marzo 2013 at 14:01

    O_O maaaaaa come mai mi ero persa questi deliziosi biscottini?? dai passa che tra un pò preparo il te!! ^_^

  • Reply
    sississima
    8 marzo 2013 at 7:48

    fantastici!! Un abbraccio SILVIA

  • Reply
    Anonimo
    3 maggio 2013 at 14:31

    credo siano ottimi,anche se l'ingrediente principale mi risulta difficile da reperire.grazie e a presto

  • Leave a Reply