biscotti

Biscotti integrali di kamut e sciroppo d’acero

Non so voi ma io non impazzisco per i biscotti “industriali” li trovo sempre eccessivamente dolci ed è per questo motivo che preferisco confezionarli da me anche perchè posso dosare con tutta libertà la quantità di zucchero e burro, tranne in alcuni casi dove è necessario che il burro sia in quantità un pò “eccessiva” per ottenere un risultato finale friabile e scioglievole!
Questi biscotti sono “light”, una vera bontà, rustici come piacciono a me, non eccessivamente dolci e con un sapore intenso e particolare dato dalla farina integrale di kamut e dal sapore dello sciroppo d’acero che peraltro è un dolcificante naturale poco calorico perfetto come sostituto dello zucchero!
Sono facilissimi da fare e super veloci quindi non avete scuse…provateli!

Biscotti integrali di kamut e sciroppo d’acero
(ricetta adattata dal libro “Kamut” di Antonella Scialdone)



Ingredienti
250 gr di farina integrale di Kamut
60 gr di sciroppo d’acero (io 50 gr)
60 gr di zucchero di canna (io 50 gr)
60 gr di olio di arachidi
1 uovo
4 gr di lievito per dolci
1 pizzico di sale
Preparazione
Sulla spianatoia disporre la farina a fontana, fare una fossetta al centro e aggiungere lo zucchero di canna e lo sciroppo d’acero, l’uovo, il sale, i lievito e l’olio ed amalgamare bene gli ingredienti;
lavorare l’impasto sino a quando risulta liscio ed omogeneo, quindi avvolgerlo nella pellicola trasparente e lasciarlo riposare in frigorifero per circa mezz’ora;
trascorso questo tempo prendere l’impasto e stenderlo con il mattarello sulla spianatoia leggermente infarinata sino allo spessore di circa 4 mm;
ritagliare i biscotti con le formine e disporli su di una teglia rivestita di carta da forno e infornare a 180°C per circa 15 minuti o comunque sino a quando risulteranno colorati;

sfornare e lasciare raffreddare su una griglia.

 

 

Una bella tazzona di latte perfetta per inzuppare questi meravigliosi biscotti!!

 

21 Comments

  • Reply
    Federica
    4 aprile 2013 at 9:20

    Ti posso dar ragione alla grande su questi biscotti. Provati anch’io qualche tempo fa e ora in attesa in archivio del loro turno. Hanno un unico difetto: sono sempre troppo pochi! O finiscono troppo in fretta :D!
    Bbbbbbbbbboni! Un baciotto, buona giornata

  • Reply
    Claudia
    4 aprile 2013 at 9:33

    Sono particolari con farina di kamut.. e olio di arachidi.. però credo che potrebbero piacermi.. e poi.. son bellissimi! Un bacione e buona giornata 🙂

  • Reply
    Letiziando
    4 aprile 2013 at 10:12

    Un tris di ingredienti che mi piacciono da matti (farina di kamut, zucchero di canna, sciroppo d'acero), adesso non mi resta che trovare la farina di kamut 🙂 e le formine a rettangolo smerigliato….

    baciotti

  • Reply
    daniela64
    4 aprile 2013 at 11:05

    Favolosi i biscotti, splendide le foto. Un abbraccio, buona giornata Daniela.

  • Reply
    Alessandra Barbone
    4 aprile 2013 at 11:05

    uffi….io non riesco a trovare lo sciroppo d'acero qui!

  • Reply
    simona
    4 aprile 2013 at 11:25

    tesoro tu non sai ma ho un debole per i biscotti da latte… proprio ultimamente mi sono data alla sperimentazione e ho tirato fuori le campagnole.. dopo un pò di tentativi sono riuscita ad ottenere quello che volevo… prossimamente la pubblicazione.. ma come sai sono sempre alla ricerca di nuovi gusti e sapori! questi sono una una favola! che sicuramente proverò.. stamattina erano in programma le tue treccine solo che purtroppo durante la settimana ho mille impegni e tra una cosa e l'altra mi è stato impossibile… tutto rimandato a sabato… quando ho decisamente più tempo! ti abbraccio tesoro e complimenti:**

  • Reply
    Valentina Marangoni
    4 aprile 2013 at 13:11

    Ciao Ros, di questi splendidi biscotti avevo già visto ieri la fotina su blogger, poi però cliccando sul link non si riusciva ad accedere al post … oggi finalmente ti leggo! 🙂 Sono bellissimi e ne immagino il gusto! Complimenti!
    Valentina

  • Reply
    Ely Valsecchi
    4 aprile 2013 at 14:36

    Ros questi sono i biscotti che piacciono anche a me, non troppo dolci, croccanti è artigianali! Me la segno! Baci

  • Reply
    Chiara Giglio
    4 aprile 2013 at 14:49

    le foto sono stupende , mettono proprio voglia di sgranocchiarli ! un bacione grosso !

  • Reply
    Giovanna Bianco
    4 aprile 2013 at 16:46

    Bravissima per la ricetta e per la foto. Complimenti!!!!!!!!!!

  • Reply
    Clara pasticcia
    4 aprile 2013 at 17:11

    Senti, ma tu sei come il cappellaio matto che tiri fuori ricette … ma queste che vedo sono una più bella e buona dell'altra!
    allora vediamo: la farina di kamut ce l'ho, lo zucchero di cannapure ma lo sciroppo d'acero mi manca. Visto che domani farò la spesa, me lo segno!!!
    a parte gli scherzi, gran bella ricetta e divine le foto.
    Un abbraccio

  • Reply
    Artù
    4 aprile 2013 at 19:44

    Sono davvero una favola….mi strapiacciono!!! una bellissima idea come sempre!

    ps. non ho fatto le foto decenti dei miei crackers (ovvero i tuoi!!) spero di rifarli presto e metterli nel blog (se me lo concedi!)

  • Reply
    Federica Simoni
    4 aprile 2013 at 20:30

    questi me li segno da fare, bellissimi!!!ciaoooooooo

  • Reply
    Mariangela Circosta
    4 aprile 2013 at 20:47

    Anche a me danno fastidio i biscotti comprati, non riesco a mangiarli! Mi dispiace solo che non mi ritrovo lo sciroppo d'acero, domani vado a comprarlo e poi proverò la tua ricetta. Hanno un aspetto molto invitante! Grazie

  • Reply
    Lory B.
    5 aprile 2013 at 7:13

    Da tempo non li compro più, se poi ti soffermi a leggere la lista infinita di ingredienti O_o
    Bellissimi e golosi , non vedo l'ora di provare la tua ricetta, sempre bravissima 🙂
    Un bacio grande e felice we!!!!

  • Reply
    Italians Do Eat Better
    5 aprile 2013 at 16:08

    Kamut e sciroppo d'acero, un'accoppiata vincente per questi deliziosi biscotti!

  • Reply
    Günther
    6 aprile 2013 at 11:35

    ho trovato molto interessante sostituire lo zucchero con lo sciroppo d'acero

  • Reply
    Elisa
    7 aprile 2013 at 13:57

    Questi si che sono biscottini dietetici…che meraviglia!
    i biscotti di Kamut comprati costano molto quindi meglio farli a casa!
    Complimenti

  • Reply
    Francesca P.
    9 aprile 2013 at 20:13

    Bello quel nastrino giallo… decora bene i biscotti… 🙂

    • Reply
      ricordietradizioni
      10 aprile 2013 at 8:59

      Bè è incoraggiante vedere come di tutta la ricetta ti abbia colpito SOLO il nastrino giallo!!!!

  • Reply
    Patrizia Monica
    5 maggio 2013 at 7:34

    E' da un pò che sto usando la farina di kamut e quindi con piacere copio la ricetta.
    Anche io non amo molto i biscotti industriali.
    Buona domenica
    Patrizia di Cucina con Dede

  • Leave a Reply