brioche/ dolci da colazione/ lievitati dolci

Windsor Bread – Pane dolce soffice

E dopo un po’ di ricette golose e sfiziose ritorno al mio grande amore: i LIEVITATI!

Girovagando in rete mi sono imbattuta nel Windsor Bread e curiosa come sono mi sono subito documentata sulla sua realizzazione e su cosa realmente fosse. Ok bread significa pane ma volevo saperne di più.

Il Windsor Bread non è altro che un pane dolce sofficissimo che si usa preparare nei paesi asiatici, dove pare sia  molto popolare. Leggendo un po’ di fonti, poche per la verità, l’autore di questo pane è un panettiere taiwanese ma non vi sono informazioni  sul perché della scelta del nome, peraltro particolare, dato a questo pane: “Windsor”.

Il Windsor Bread è fluffy, così morbido e sofficioso, non molto dolce infatti la dolcezza gli viene conferita dallo zucchero a velo che si spolvera sulla superficie. Nonostante il nome  bread si tratta di una classica pasta brioche.

Il Windsor Bread  è perfetto da gustare così come è  ma se volete renderlo più goloso potete spalmarci su una crema di nocciole oppure della marmellata, a me personalmente piace tanto al “naturale”, così da sentire il profumo e il sapore tipico della pasta brioche, che tanto adoro! 

E’ un lievitato molto semplice da realizzare e divertente da formare: si creano dei filoncini che poi vengono messi in una teglia rettangolare, affiancati l’uno all’altro, che durante la lievitazione si uniscono . Il risultato finale sembra un cuscino morbidissimo che ti vien voglia di tuffarti sopra 😀

Sono due i passaggi particolari nella preparazione del Windsor Bread:

  1. spennellare i filoncini con burro morbido prima della lievitazione
  2. spolverare la brioche lievitata con zucchero a velo prima di infornare

Come dicevo prima non è difficile realizzare il Windsor Bread e non ha neanche dei tempi di lievitazione troppo lunghi quindi la si può realizzare in mezza giornata. 

Io ho utilizzato il lievito di birra a differenza della ricetta originale, in cui si usa il lievito secco, peraltro ne ho utilizzato una quantità inferiore di conseguenza ho allungato i tempi di lievitazione.

Per quanto riguarda la farina la ricetta prevede una farina per pane con proteine di 12-13 g, io ho utilizzato una farina biologica multicereali con grano, segale, orzo, riso e avena (proteine 13 g), che ha conferito alla brioche un sapore gustoso e un profumo particolare.

La ricetta prevede l’uso del latte in polvere che rende morbidi e conferisce una buona densità agli impasti facilitandone la cottura senza appesantire troppo la massa. Non è obbligatorio utilizzarlo ma se riuscite a procurarvelo noterete la differenza.

La ricetta è di  Apron, ricetta che ho seguito così come è  tranne che in alcuni passaggi della lavorazione e nei tempi di lievitazione perché ho utilizzato meno lievito previsto.

Il Windsor Bread ha un sapore neutro, poco dolce infatti la ricetta prevede solo 30 g di zucchero ma se volete potete arrivare a 50 g , ricordatevi però che sia prima della cottura che dopo la brioche verrà spolverata con zucchero a velo.

Il burro che si spennella prima della lievitazione deve essere molto morbido, quindi NO FUSO!

Windsor Bread

Preparazione3 h
Cottura18 min
Portata: Lievitati
Cucina: international
Yield: 8 porzioni
Chef: Ros Rutigliano

Equipment

  • Teglia rettangolare 28 cm x 6 cm x 20 cm

Ingredienti

  • 330 g farina (proteine 12-13 g)
  • 30 g zucchero semolato
  • 2 cucchiai latte in polvere
  • 1 cucchiaino sale fino
  • 200 ml latte intero
  • 2 tuorli uovo medio
  • 25 g burro morbido
  • 8 g lievito di birra

Finitura

  • q.b. burro morbido (NO FUSO!)
  • q.b. zucchero velo (da spolverare prima della lievitazione e dopo la cottura quando la brioche è fredda)

Preparazione

  • Versate nella ciotola della planetaria la farina, lo zucchero e il latte in polvere e mescolate per amalgamare gli ingredienti con il gancio a uncino
  • In un bicchiere versate il latte a temperatura ambiente e sciogliete al suo interno il lievito di birra
  • Versate nella farina il latte con il levito e i due tuorli d'uovo e amalgamate bene gli ingredienti. Lavorate l'impasto sino a quando risulta liscio ed omogeneo
  • Inserite il burro morbido, poco per volta, stando attenti a far assorbire bene prima di aggiungerne altro
  • Impastate sino ad incordare l'impasto (prova velo)
  • In ultimo aggiungete il sale spolverandolo stando attenti a non rovinare l'incordatura
  • Fate riposare l'impasto nella ciotola coperta con pellicola alimentare sino al raddoppio
  • Sgonfiate l'impasto, versatelo sul piano di lavoro leggermente infarinato e dividetelo in 8 parti uguali (pesate l'impasto e dividetelo per 8)
  • Formate le palline, coprite e fate riposare per 15 minuti
  • Trascorso il tempo di riposo stendete le palline in un ovale, schiacciate i bordi e poi arrotolate dal lato lungo a formare un filoncino (sul mio profilo instagram trovate un video della realizzazione)
  • Mettete gli 8 filoncini ottenuti nella teglia precedentemente imburrata, uno accanto all'altro
  • Spennellate i filoncini con burro morbido (NO FUSO!), coprite e fate riposare per circa 40-50 minuti
  • Prima di infornare spolverate la superficie con zucchero a velo
  • Infornate a 180°C per 18-20 minuti
  • Sfornate e fate raffreddare. Spolverate ancora di zucchero a velo la superficie della brioche

Note

Il Windsor Bread si conserva in un sacchetto salva freschezza per più giorni, anche dopo 1 settimana risulta essere ancora morbido

Anche per questa ricetta ho realizzato un breve video che trovate sul mio profilo instagram , vi aspetto!

Bon appétit
Ros

No Comments

Leave a Reply

Recipe Rating